20 Settembre 2017
immagine di testa


il luogo: storia e cultura
percorso: Home

il luogo: storia e cultura

La location dell´evento
L´anfiteatro campano di Santa Maria Capua Vetere, il secondo in ordine di grandezza tra tali tipi di monumenti nell´Italia antica dopo il Colosseo (m 165 sull´asse maggiore, m. 135 su quello minore a livello dell´arena), fu innalzato tra la fine del I e gli inizi del II secolo d.C. in sostituzione dell´arena meno capiente risalente ad et graccana, i cui resti sono stati individuati a Sud-Est.

Annesso all´anfiteatro il Museo dei Gladiatori dove, con innovative soluzioni espositive, sono stati per la prima volta presentati al pubblico gli elementi superstiti della decorazione dell´Anfiteatro Campano. Nella prima sala, sulla parete di destra, sono state sistemate tre delle chiavi d´arco che decoravano l´esterno del monumento: una testa maschile con berretto frigio identificata con Mitra o Attis, una femminile con diadema (forse Giunone), una testa di Minerva con elmo attico ed il calco del busto del Volturno, il cui originale conservato al Museo Campano. Al di sotto sono alcune iscrizioni onorarie con dedica agli imperatori Adriano ed Antonino Pio, provenienti dagli scavi dell´anfiteatro. Al centro della sala stato collocato un plastico che riproduce lo stato attuale dell´edificio ed il suo aspetto originario. Nella vetrina 1 anche esposta una selezione di materiali ceramici rinvenuti nell´area dell´anfiteatro e frammenti scultorei pertinenti alla sua decorazione architettonica: mensole a testa di bue, un frammento di lacunare e parti delle balaustre in marmo che ornavano la cavea. Le teste di Ercole, di Athena con elmo corinzio, di Apollo e di una divinit femminile (forse Diana) appartenevano alle statue che ornavano le arcate dei piani alti. Nella seconda vetrina sono stati esposti come esemplificazioni i calchi di armi gladiatorie rinvenute a Pompei: due elmi, una coppia di schinieri ed uno spallaccio. Il diorama posto tra le vetrina rappresenta un combattimento tra gladiatori e belve: sono riconoscibili il reziario, con rete e tridente, il secutor con elmo e corta spada, il trace con grifo sull´elmo e la spada ricurva (sica) ed il venator che affronta un leone.
le vestigia dell´epoca romana
l´arena dell´Anfiteatro campano
La citt di Santa Maria Capua Vetere di vetuste e gloriose origini ( la vecchia CAPUA dell´epoca romana) ricca di monumenti che la caratterizzano costituendone cos l´effige e la testimonianza perenne di un passato remoto glorioso; infatti, da essa ebbe inizio la pi nota e leggendaria rivoluzione gladiatoria di cui SPARTACUS, forte e coraggioso gladiatore, ne fu ispiratore e capo .

eventi

[<<] [Settembre 2017] [>>]
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

gli sponsor


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]